Le elezioni amministrative di quest’ultima tornata elettorale hanno confermato anche nel comasco un trend che è purtroppo comune in tutto il Paese, con livelli di disaffezione alla politica molto elevati.

Lo scorso 12 giugno il tasso di astensione è addirittura salito alle stelle. Dalle amministrative del 1994, i votanti in Como città sono diminuiti di oltre il 37,43%. 30 anni fa i comaschi che scelsero di recarsi al voto furono oltre l’81%, mentre domenica scorsa sono stati appena il 44,30%. Solo rispetto a cinque anni fa è andato “perso” circa il 4% degli elettori (3025 persone).

A giochi ufficialmente ancora non fatti (il sito della Prefettura indica 73 sezioni scrutinate su 74 a seguito di alcune contestazioni, per cui è stato richiesto il conteggio delle schede) la vincitrice morale di questo primo turno è stata senza dubbio Barbara Minghetti (sostenuta da un’ampia coalizione di centrosinistra) che ha ottenuto il 39,26% dei consensi. Mentre a spuntarla in un testa a testa senza precedenti tra Alessandro Rapinese (lista Rapinese Sindaco) e Giordano Molteni (sostenuto dalla coalizione di centrodestra) sarà con ogni probabilità il primo, il condizionale è d’obbligo, ma c’è la quasi totale certezza che sarà proprio Rapinese a contendersi con Barbara Minghetti la poltrona di primo cittadino tra due settimane. A dividere i due inseguitori solo una manciata di voti rispetto ai circa 8mila che entrambi hanno raccolto. Il ballottaggio dovrebbe svolgersi domenica 26 giugno, ma tutto è subordinato ai passi che il centrodestra ha intenzione di compiere in queste ore. Allo studio, infatti, da parte della coalizione ci sarebbe un ricorso al Tar (Tribunale amministrativo regionale) con la possibile richiesta ai giudici del rinvio del ballottaggio, in attesa di una verifica delle schede contestate.

Bassa affluenza anche nei restanti comuni della provincia. Alta Valle Intelvi avrà come sindaco Marcello Grandi (ha votato il 54,33% dei cittadini), Appiano Gentile Fabrizio Luigi Bernasconi (con il 41,11%), Barni Daniela Gerosa (56,25%), Beregazzo con Figliaro Luigi Abati (42%), Blessagno Piero Righetti (60,17%), Brienno Matteo Vitali (59,81%), Erba Mauro Caprani (50,68%), Gera Lario Oscar Mella (65,63% dei cittadini), a Guanzate Ivano Bernasconi (45,42%), a Orsenigo Maddalena Pinti (53,24%), Porlezza Sergio Bernasconi (i votanti sono stati il 49,05%), Rovello Porro Marco Volonte’ (47,15%), San Bartolomeo Val Cavargna Eleonora Bari (59,90%) e San Fermo della Battaglia Pierluigi Mascetti (36,87%).